Avviso I.U.C. 2016

Si informano i contribuenti che la Legge di Stabilità 2016 ha apportato alcune modifiche all’Imposta Unica Comunale (IUC) in particolare è stata abrogata la TASI sull’abitazione principale, fatta eccezione per le categorie catastali A/1, A/8, A/9.
Inoltre è stata interamente rivista la gestione dei comodati gratuiti: le impostazioni valide per gli anni precedenti sono completamente eliminate, viene introdotta una sola forma di comodato gratuito per il quale è prevista una riduzione del 50% della base imponibile dell’aliquota ordinaria, a condizione che si è proprietari di un immobile oppure di due nello stesso comune dove si ha la residenza e uno dei due deve essere necessariamente abitazione principale del proprietario.

I.M.U.

La disciplina dell’Imposta Municipale Unica è rimasta sostanzialmente invariata rispetto all’anno scorso. La legge di Stabilità ha confermato l’esenzione IMU per le abitazioni principali comprese le pertinenze – una per tipo C/2 C/6 C/7, fatta eccezione per le categorie catastali A/1, A/8, A/9.
Il Comune ha confermato per il 2016 le seguenti aliquote:
Abitazione principale: per le categorie non esenti (categorie catastali A/1, A/8, A/9) con relative pertinenze (massimo una per tipo di C/2, C/6 e C/7): aliquota 0,20%;
Altri immobili (comprese aree edificabili): aliquota 0,86%
Per quanto riguarda i terreni agricoli anche per l’anno 2016 sono esonerati dal pagamento.
Il versamento dovrà essere effettuato utilizzando il modello F24 compilato con il codice del Comune di Cerreto Laziale (C518) ed i seguenti codici tributo:

  • 3912 abitazione principale per unità immobiliari di cat. A/1, A/8 e A/9 (0,2% di competenza del Comune);
  • 3916 aree fabbricabili (0,86% di competenza del Comune);
  • 3918 altri fabbricati (0,86% di competenza del Comune);
  • 3925 fabbricati cat. D (0,76% di competenza dello Stato);
  • 3930 fabbricati cat. D (0,10% di competenza del Comune).

Anche per il 2016 spetta interamente al Comune l’Imposta su tutti gli immobili, ad eccezione delle unità immobiliari di cat. Catastale D il cui gettito, ad aliquota base (0,76%), compete allo Stato.
Si ricorda che l’IMU è in autoliquidazione, pertanto, il contribuente dovrà autonomamente provvedere ad effettuare i calcoli ed a compilare gli F24.
Le scadenze previste per il versamento restano il 16 giugno e il 16 dicembre.

T.A.R.I.

La disciplina della TARI (Tassa sui Rifiuti) resta sostanzialmente invariata rispetto all’anno scorso.
Le scadenze previste per il versamento, stabilite dalla Giunta Comunale, sono le seguenti:

  • 30 LUGLIO
  • 30 SETTEMBRE
  • 30 NOVEMBRE

Prima delle scadenze sopra riportate, verranno recapitati gli avvisi di pagamento con allegati i relativi F24 precompilati.

T.A.S.I.

Con la Legge di Stabilità 2016 è cambiata la disciplina della TASI (Tributi sui Servizi Indivisibili), introdotta per la prima volta con la Legge di Stabilità 2014.
In particolare è stata abrogata la TASI sull’abitazione principale, fatta eccezione per le categorie catastali A/1, A/8, A/9.
Altri immobili (comprese aree edificabili): aliquota 0,10%
Per locazione:

  • 10% Occupante
  • 90% Proprietario

L’Ufficio Tributi del Comune, come già fatto negli scorsi anni, resta a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Ufficio Tributi:

 

Questo sito potrebbe usare cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito non utilizza cookies di profilazione propri. Al più può utilizzare cookies appartenenti a plugin di terze parti che non sono sotto il nostro diretto controllo. In ogni caso, proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo di questi eventuali cookies.

Chiudi