mamec Il Comune di Cerreto Laziale, Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea MAMeC e il Sistema Museale dei Monti Prenestini e Valle del Giovenzano “PRE.GIO.”, con il patrocinio della Regione Lazio (rif. LR 26/2009, ann. 2016), presentano la II Edizione del “CERRETO ART FESTIVAL”, rassegna tematica di arte contemporanea, allo scopo di offrire al pubblico, con una Mostra collettiva costituita da opere a tema libero e la pubblicazione a stampa del relativo Catalogo, la possibilità di scoprire le nuove tendenze artistiche.

La partecipazione è aperta a tutti gli artisti, italiani e stranieri, divisi in due categorie, professionisti e dilettanti. È possibile partecipare con un massimo di 3 opere per ciascun artista, prodotte mediante qualunque espressione e tecnica artistica (pittura, scultura, fotografia e installazione multimediale, ecc.).

Saranno invitati a far parte della Commissione delegati della Regione Lazio, professionisti del settore, Storici dell’Arte, Docenti dell’Accademia delle Belle Arti e delle Facoltà di Storia dell’Arte Contemporanea.

Le opere potranno essere edite o inedite; per la selezione sarà sufficiente sottoporre alla Commissione esaminatrice adeguate riproduzioni (fotografiche, filmate, ecc.) delle opere che si intendono proporre, con un massimo di 3 per ciascun artista.

Le opere piane (pittura, disegno, grafica, fotografia) e le opere tridimensionali da applicare a parete (tipi particolari di sculture leggere, assemblaggi, composizioni, strutture concepite in vari modi) che risulteranno selezionate dovranno essere provviste di un sistema idoneo all’applicazione; le sculture devono poter essere collocate a terra o su un piano d’appoggio orizzontale in modo da giacervi stabilmente.

La commissione esaminatrice si riserva la facoltà di escludere dall’esposizione in mostra (e dal relativo Catalogo) le opere ammesse che, una volta pervenute all’indirizzo del Museo, si rivelino in contrasto con le caratteristiche e i limiti qui indicati, quelle che per dimensioni o forma si discostino dalle immagini precedentemente fornite dagli autori per la selezione, e quelle che si rivelino per qualsiasi ragione inadatte all’esposizione.

Le riproduzioni delle opere devono essere inviate, al solo fine dell’esame da parte della commissione, all’indirizzo e-mail:

museo.mamec@comunecerretolaziale.rm.it

Ciascuna delle opere presentate dovrà essere accompagnata da relativa didascalia che specifichi titolo, tecnica, dimensione e anno di realizzazione. Ogni autore dovrà allegare all’/e opera/e un file contenente un sintetico Curriculum artistico, corredato da una o più fotografie (preferibilmente dell’artista all’opera) e alcune brevi note descrittive o esplicative dei lavori presentati. Dovrà inoltre essere espresso nella mail il modo in cui le opere, a esposizione terminata, vorranno essere ritirate.

Entro 31 maggio 2017, ciascuno degli autori delle opere selezionate sarà informato (a mezzo e-mail) del riconoscimento e invitato a far pervenire nel più breve tempo possibile all’indirizzo del Museo l’opera scelta.

Le opere consegnate a mano potranno essere imballate senza particolari accorgimenti, mentre quelle inviate per posta dovranno essere contenute in un involucro che le salvaguardi da possibili danni e che sia riutilizzabile per l’eventuale rispedizione. In ogni caso, le spese necessarie per il trasporto o la spedizione delle opere sono a carico dei rispettivi autori.

La Mostra di tutte le opere ammesse sarà allestita presso lo spazio espositivo del Museo MAMeC, situato in Piazza Capitolo, 7 (apertura settimanale: Mercoledì – Venerdì 9:30 – 13:30 / Sabato – Domenica 9:30 – 13:30, 17:00 – 19:00) e durerà per tutto il periodo estivo, da luglio a settembre 2017.

In questo spazio temporale numerosi saranno gli interventi e i laboratori aperti al pubblico dando così la possibilità alle opere in mostra di essere fruite nel miglior modo possibile.

Il Museo si occuperà di tutte le operazioni necessarie alla divulgazione della notizia dell’evento e dell’informazione in corso di svolgimento attraverso i mezzi di comunicazione idonei.

Per tutto il periodo di permanenza delle opere all’interno del MAMeC, tutto il personale si impegnerà a usare la massima cura e attenzione nel trattamento e nella custodia.

Al termine della Mostra, a seconda di quanto espressamente indicato dai rispettivi autori, le opere potranno essere ritirate di persona (dai legittimi proprietari o legalmente delegati), oppure verranno rispedite con spese di trasporto a carico del destinatario, o altrimenti, previo accordo con gli autori, potranno essere acquisite al patrimonio museale del MAMeC e potranno entrare a far parte dell’esposizione permanente del Museo, fermo restando l’obbligo di citazione del nome dell’autore.

Gli autori, partecipando al bando, concedono automaticamente agli organizzatori i diritti di riproduzione senza scopo di lucro di tutte le opere e i testi presentati per la selezione, sia per la produzione del Catalogo, che per la divulgazione di informazioni relative all’evento specifico. Il Museo Civico si impegna a citare ogni volta e con chiarezza i nomi degli autori nel materiale pubblicato.
La partecipazione alla selezione implica l’autorizzazione al Museo e agli organizzatori a conservare i dati personali forniti da ciascun autore e a farne uso per scopi strettamente connessi alla rassegna in oggetto in ossequio alle normative vigenti in merito al trattamento dei dati personali.

Il termine ultimo per la presentazione del materiale è il 30 aprile 2017.

DIMENSIONI DELLE OPERE

Le misure massime consentite per le opere da presentare per la selezione della II Edizione del “Cerreto Art Festival” sono: larghezza 1,00 metro, altezza 1,80 metri. Il peso delle opere, in particolare delle sculture realizzate con pietra dura, verrà valutato caso per caso, al fine di non gravare troppo sulla struttura del Museo.
Le sculture che supereranno le dimensioni indicate potranno, una volta selezionate, essere esposte all’esterno del Museo nelle piazzette del centro storico di Cerreto Laziale. In questo caso il Museo non si assumerà alcuna responsabilità per eventuali danni o imprevisti di qualunque natura (danneggiamento, smarrimento, furto, o altro…).

Con il contributo di:

regioneLazio

(rif. LR 26_2009, ann. 2016- PROGETTO “VIVIAMO PRE.GIO.”)

 

Questo sito potrebbe usare cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito non utilizza cookies di profilazione propri. Al più può utilizzare cookies appartenenti a plugin di terze parti che non sono sotto il nostro diretto controllo. In ogni caso, proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo di questi eventuali cookies.

Chiudi